Tornire vecchio legno di farnia (o quercia)

Proseguendo con la tornitura, ho scovato in legnaia un vecchissimo tronco di farnia (c’e’ chi dice rovere, chi quercia, io penso farnia).

L’ho segato in blocchi e sgrossato. Da tre dei blocchi, ad oggi, ho ricavato queste ciotole.

La prima, una ciotolina larga, scavata in un pezzo da cui partivano 3 rami – da cui l’occhiatura particolare. Finita a cera.

IMG_7240

La seconda una ciotola natural edge (ossia scavata perpendicolarmente all’altezza del tronco, in modo da mettere in risalto gli anelli del durame interno. Finita in olio di vaselina, perche’ mi e’ stata chiesta per uso alimentare.

IMG_7254 IMG_7255

L’ultima, infine, una ciotola scavata in un pezzo identico al precedente, ma scavato in verticale, in modo da seguire l’altezza dell’albero: gli anelli interni son stati scavati via, ma sono rimaste le marezzatura dell’alburno. Finita sempre in olio di vaselina per lo stesso motivo.

IMG_7278 IMG_7279

 

Dovrei a breve scavare ancora due ciotole in ciliegio, vi tengo aggiornati.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in tornitura e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...